FANDOM


Nel corso della Grande Guerra, numerosi umani voltarono le spalle alla propria razza, scegliendo di schierarsi dalla parte degli dei e di combattere nelle loro schiere. Spiccano tra questi le figure di sei formidabili guerrieri dall'indiscutibile talento, che gli dei schierarono in qualità di campioni sui vari fronti della Guerra, fino al punto di vedersi assegnato l'incarico di occuparsi di uno dei Sei Eroi. Tutti loro, nell'assumersi il rispettivo incarico, vennero contattati da un misterioso cavaliere apparentemente al servizio dell'esercito divino.

Peccato che nessuno avesse spiegato loro le dinamiche di gioco di Brave Frontier, e il fatto che ad alcuni elementi si infligge danno dimezzato e da questi si viene più facilmente spazzati via.


Unit ills thum 10505
Ulkina, la Piromante
Modifica

Unit ills full 10505

La giovane Ulkina venne affidata dai genitori a sacerdoti che le insegnarono l'uso delle arti magiche, in particolar modo della magia nera: era destinata a diventare una dei futuri 12 Guardiani degli Dèi. Ma l'ordine di lì a poco crollò dopo la ribellione di Sodis. Questo infuse un primordiale frammento di male nel cuore di Ulkina: la strega smise di studiare in vista dell'entrata in ciò che rimaneva dei Guardiani e accentuò il proprio fanatismo alla causa divina: leggende raccontano di come girasse di villaggio in villaggio alla ricerca di "blasfemi", persone che lei considerava scorrette seguaci degli dei, e di come bruciasse vivi questi poveri malcapitati. Allo scoppio della Grande Guerra la sua fede nella causa divina non vacillò, anzi. Continuò a servire gli dei pur sapendo che, se anche fosse rimasta l'ultimo essere umano presente a Grand Gaia, non avrebbe ricevuto dagli dei alcuna clemenza. Sul finire della Guerra tentò di eliminare l'eroina di Sama, Selena, che si salvò solo per via dell'estremo sacrificio dell'amica Lucina.

Unit ills thum 20485
Kuhla, l'Acquamante
Modifica

Unit ills full 20485

Un'acquamante del Regno di Sama dal talento innato. Talento che se correttamente incanalato e coltivato da adeguati insegnanti avrebbe di certo reso Kuhla una tra le più abili manipolatrici d'acqua mai esistite. Ma nessuno la volle come allieva: giocavano a suo sfavore il carattere introverso e la natura silenziosa. Decise di isolarsi sui monti, conducendo una vita da eremita dedita al continuo studio della magia. Non ebbe alcun contatto umano fino a quando  un giorno non ritrovò nelle vicinanze un cavaliere gravemente ferito, che ospitò nella propria casa e curò. Pochi giorni dopo, apparve una messaggera divina (forse lei?) che richiese al cavaliere di partire immediatamente. Allo scoppio della guerra fu riconvocata in patria. Sfruttando i suoi grandi poteri salvò numerosi abitanti così come città dalla distruzione che certamente avrebbe portato l'esercito divino dopo una sua eventuale vittoria. Fu elogiata in tutto il Regno per le sue imprese, ma non se ne curò particolarmente. Un giorno, le riapparve il cavaliere al quale aveva salvato la vita tempo addietro. Convinse Kuhla a defezionare, e la maga combattè, dalla parte dell'esercito divino, sul fronte di Atharva. Qui si trovò di fronte ad Eze, eroe della Repubblica, il quale non era intenzionato ad affrontare una donna. Fino a quando non ne vide la determinazione. Allora la spappolò con Batootha. Perché Batootha spappola tutto e tutti indistintamente, ed Eze era un idiota tonante.

Unit ills thum 30475
Tia, la Guardia Forestale
Modifica

Unit ills full 30475
Una ragazza che crebbe lontana da ogni contatto umano, nella foresta. Qui imparò ad amare gli animali e a vivere in armonia con loro. Trascorse una vita serena fino all'arrivo di una dea, che promise a Tia che d'ora in poi si sarebbe occupata della protezione della foresta. Con il passare degli anni, la foresta si vide minacciata dall'espansione indiscriminata di una metropoli vicina: gli esseri umani iniziarono a bruciarne i confini per liberare spazio destinato all'urbanizzazione. La dea le riapparve, coperta di sangue e con un sorriso innocente in volto, invitandola a sterminare gli umani in compagnia: la Grande Guerra era iniziata. E come recita uno dei tanti carmina burana potoria in voga all'epoca:
  1. Villaggio numero uno. In giro non c'è (più) nessuno. Ci son animali infuriati / che massacrano beati / brucia questa casettina / brucia questa casettà.
  2. Villaggio numero due. Tia massacra (tutti) tranne un bue. Forse ha preso funghettini / qualcuno pensi ai bambini / brucia questa casettina / brucia questa casettà.
  3. Villaggio numero tre. Vargas ora pensa a te. Lui non vuole attaccare / pensa a parlamentare / ma se tu lo attacchi / lui ti tira pacchi.

E così si concluse la parabola di Tia. La sua anima bruciava d'odio troppo ardentemente e fu arsa viva.

Unit ills thum 40475
Rowgen, il Cecchino
Modifica

Unit ills full 40475
Il solo. L'inimitabile. Beh, non proprio. Uno dei tanti "pistoleri da un altro mondo" che infestano Brave Frontier. Resta comunque un grande. Il suo fucile da cecchino era addirittura più rinomato del pistolone di Doug. Comunque sia: Rowgen proveniva da un mondo devastato dalla guerra. Giunse a Grand Gaia nella vana speranza di trovarvi una terra non piagata da continue guerre, e lavorò come mercenario nei vari regni dell'arcipelago. Allo scoppiare della Grande Guerra era stanziato nel Regno di Sama. Un'acquamante, ovvero la nostra cara Kuhla della quale abbiamo disquisito qui sopra, gli spiegò che gli dei erano nemici della razza umana, in quanto tentavano di annientarla. Rowgen le rispose di aver finalmente trovato il posto adatto a lui, e disertò. Fece il camperone per gli dei fino a quando questi non decisero di assegnare al cecchino un ultimo bersaglio: Lance, eroe del Principato di Vriksha. Non sapeva nulla dell'arma Drevas, la lancia demoniaca di Lance, in grado di parare qualsiasi attacco. Pur attaccando da un punto cieco, Drevas protesse il proprio padrone, seppur indebolendolo notevolmente. La situazione pareva essere giunta ad uno stallo, quando Lance sfruttò un'abilità detta UBB, ignota al povero Rowgen 6* (il che significa barare, N.D.R.) lo scovò, gli balzò di fronte e lo fece a pezzi.

Narza, il Paxerello
Unit ills thum 50515
Modifica

Unit ills full 50515
Narza, cavaliere solitario della Repubblica di La Veda. Abilissimo guerriero che aveva sviluppato una peculiare tecnica nell'uso della spada in grado di respingere qualsiasi genere d'attacco e sconfiggere il nemico per sfinimento. Come i precedenti seguaci divini, era un'anima introversa e solitaria. Come Ulkina, la sua fede nei confronti degli dei era un bastione incrollabile, sfidava gli eventuali miscredenti per poi obbligarli a pentirsi. Allo scoppio della Grande Guerra, felice, fece di tutto per dimostrare alle divinità la propria fede nella causa genocida: si recò ad un tempio, mozzò la testa ad un sacerdote dissidente e la inviò agli dei con il messaggio "from Narza, with love" e questo bastò agli dei come prova della sua fedeltà. E venne premiato con una magnifica prima fila nei ranghi divini durante le battaglie, altra scelta discutibile, ma Narza era contento. Del resto non si chiamava folle per una ragione qualsiasi, vero? E così combattè felice fino a quando non gli si parò davanti un cavaliere (lo stesso di prima e prima ancora) chiedendo al buon Narza di uccidere Magress, ultima speranza dei difensori di Bariura. "Ottimo" pensò Narza, che aveva giusto giusto deciso di onorare gli dei uccidendo uno dei Sei Eroi. Dopo averlo trovato, si sferrò all'attacco, ma il Nero venne protetto dall'eroico sacrificio dei compagni, tra i quali Bahvel. Magress, furente, massacrò Narza con la propria lancia Leomurg. La migliore cura che il cavaliere potesse ricevere per la sua peculiare pazzia.

Unit ills thum 60535
Kuda, il Killer
Modifica

Unit ills full 60535
Un assassino con i fiocchi, altro che Oboro. Si faceva pagare cifre esorbitanti (voi non ve lo potreste mai permettere) per essere assoldato: questo perché garantiva la certezza di riuscita a qualsiasi incarico che gli veniva assegnato, e non ci pensava due volte ad accettare un ingaggio, purché la paga fosse adeguatamente profumata. La sua spada-frusta-pungiglione era in effetti un'arma dalla già di per sé particolare fattura, e Kuda la sapeva maneggiare con maestria ineguagliata. Sono, tutte queste, pure speculazioni o unioni di molteplici dicerie dell'epoca: informazioni oggettive sul suo conto pare che non siano mai esistite, dato che era impossibile avvicinarsi a lui senza mettere a rischio la vita. E dopotutto, chi eviterebbe anche solo un microbico commento sui suoi capelli viola? Ritornando a quanto accadde a Grand Gaia: la Grande Guerra. Iniziarono a morire in condizioni sospette figure di spicco appartenenti alle varie fazioni in lotta con gli dei. Alcuni riunirono i tasselli arrivando ad affermare che Kuda era stato assoldato dall'esercito divino per eliminare soggetti che potessero rallentarne l'avanzata. Pare che la ricompensa per questi incarichi fosse la più grande che Kuda avesse mai ricevuto: essere l'ultimo uomo vivo a Grand Gaia al termine della Guerra. Pare, perché ancora una volta si tratta di semplici ipotesi. Il suo bersaglio di maggior spicco fu Atro di La Veda, uno dei Sei Eroi, nonostante i molteplici tentativi Kuda non riuscì mai ad annientarlo, e ad un certo punto smise di tentarci. Alcune leggende raccontano poi che il vero motivo per cui Kuda si fece assoldare dai nemici dell'umanità fosse il suo progetto di insinuarsi nei ranghi divini e da lì inviare preziose informazioni strategiche in favore dei regni degli uomini. In realtà, gli ultimi istanti della vita di Kuda furono volti a completare l'incarico ricevuto, ovvero uccidere Atro. Per farlo, prese in ostaggio dei bambini, costringendo Atro alla resa. Arrivò allora il cavaliere misterioso che aveva assoldato molti dei traditori degli uomini, il quale si apprestò a finire l'eroe di La Veda. Ma Kuda abbassò la guardia rilasciando gli ostaggi presi, permettendo così ad Atro di infliggere all'assassino una ferita mortale con la ripristinata spada Urias.

BilancioModifica

  • Se il lettore si rivede nella figura di uno di questi personaggi, fa uso di psicofarmaci e pensa di agire secondo il volere di una Grande Divinità potrebbe essere rinchiuso (già rinchiuso o in un immediato futuro) in un centro di igiene mentale.
  • Mai tradire l'umanità, neppure se la Terra dovesse subire l'invasione dei fantomatici Alieni Comunisti.
  • Quella di Ulkina è una scopa, non un drago. E ci ha battuto Harry parecchie volte.
  • Kuhla vive attualmente a Kiribati Ovest . Non sapete dove si trovi? Informatevi, bifolchi.
  • Tia è santa patrona della Guardia Forestale.
  • Rowgen ha vinto la CamperCup ed.2014. Doug non si è presentato, quindi non abbiamo potuto assistere ad un duello certamente leggendario.
  • Narza è primario al Randall Institute for Insanity & Other Forms of Madness (RIIOFM). O forse paziente. Dipende dall'opinione a cui volete prestare orecchio.
  • Kuda con il suo SBB Ade ha dato a Re Umida la giusta carica per fare questo.
Lore
Storia di Grand Gaia
Regioni di Grand Gaia
Mistral • Morgan • St.Lamia • Cordelica
Amdahl • Encervis • Palmyna • Lizeria
Ryvern • Agni • Mirvana
Lanara • Vriksha • Aldhalia
Atharva • Bariura
Storia Unità
I 6 eroi • Campioni di un tempo • I mostri • Uomini dal popolo • Donne dal popolo • Eroi d'onore • Bestie sacre • Mastini della guerra • Unità Evoluzione • Eroi Elementali • Miti e Leggende • Eroi "a richiesta" • I 4 Eroi di Palmyna • Folletti • Eroine ultraterrene • Repliche degli eroi attuali • I Discepoli degli Dei • Battaglia delle 5 luci • Supertizione e Scienza • Sorelle Sibille • Le Belle e le Bestie • I 12 Guardiani degli Dei • Ibridi Elementari  • Dei Caduti • Eroi di Elgaia • Legati dal Sangue • Legati dal Sangue II • I traditori dell'Umanità • I discendenti divini • I cacciatori del drago • Cavalieri dell'Oracolo •  • Reali di Bariura • Setta del Dio della Giustizia • Setta della Dea della Benevolenza • Fondatori di Meirith • Evocatori e Lupi divini • Campioni dell'Arena • Xenon e Estia • 
Collaborazioni con altri Server e Giochi
Storia delle Unità Collaborazioni
Altre dimensioni
Unità
Entità aliene • 
Eroi di Elgaia
Eredi di Elgaia • Signori di ElGaia • 
Personaggi(NPC)
Sala degli Evocatori e affiliati
Karl • Seria • Tilith • Lugina • Paris • Grahdens • Owen • Lin • Elise • Noah • Sera • Ark • Ilia
Impero di Randall e Federazione di Elgaia
Eriole • Tesla • Bartz
Dei e Discepoli
Maxwell • Cardes • Zevalhua • Afla-Dilith • Lucius • Karna Masta] • Zebra • Mare • Zurg • Melord
Demoni
Graham • Shusui • Mora • Beiorg • Mordlim • Amu Yunos • Barion • Kalon

Tutti gli elementi (19)