FANDOM


NinfeModifica

Le Ninfe nascono da gli elementi creati dagli dei.
Quella del fuoco è vivace e incostante, complotta sempre qualcosa,compare all’improvviso, è imprevedibile e attacca senza motivo. Per tali motivi, non gode di buona reputazione.
La ninfa d'acqua è di indole tranquilla, si allontana raramente dal suo habitat,ma se il suo territorio è invaso, contrattacca scatenando la sua potente magia.
La ninfa di terra è più sociale,le piace interagire con gli esseri umani e segue i viandanti che incontra;È pacifica e di solito non crea problemi, ma fa incessantemente domande quando è ignorata.
Quella del tuono segue felicemente tutto ciò che trova interessante;Il suo corpo di tuono scuote chi lo tocca, quindi bisogna fare attenzione quando si è vicini a lei per non rimanere feriti.
La ninfa della luce è dispettosa e di notte si diverte a spaventare i viandanti con una luce abbagliante.Si dice che a volte si comporta in modo malvagio.
Infine la ninfa di tenebre è fastidiosa,irascibile e non fa altro che predicare ma non è molto intelligente, i suoi discorsi sono alquanto superficiali.Quando ritiene che una cosa sia bella, aggiunge la parola “tralla” al termine della frase.
Le ninfe sono molto ricercate dagli evocatori poichè conferiscono poteri speciali.

SpiritiModifica

Spiriti nati dai 6 elementi creati dagli dei.
Lo spirito di Fuoco si dice abbia una fiamma sulla testa che guida chi si è perso. Allo stesso modo, però, è anche considerato un cattivo presagio, perché spesso compare dove scoppiano incendi.
Lo spirito d'Acqua odia chi inquina gli oceani e spesso finge di essere un bambino per ingannare gli esseri umani e spingerli a riposare vicino al mare. Tuttavia, è docile e, secondo le leggende, dona acqua curativa ai viaggiatori stanchi.
Lo spirito di terra ha sulla testa e sulla coda delle foglie che si dice abbiano il potere di guarire le piante ferite. È simile a una ninfa della terra, ma più molesto,tuttavia gli piacciono gli esseri umani.
Lo spirito di tuono è molto difficile da avvicinare perché non riesce a controllare la sua elettricità ed emette scariche continue,tuttavia non è ostile.
Lo spirito di luce emette una dal suo corpo che è tanto forte da scacciare l’oscurità anche dal luogo più buio e, per questo, non è possibile guardare questa creatura a lungo.
Lo spririto delle tenebre è enigmatico,non si sa mai cosa pensi perché parla in modo cortese ma freddo;Sembra gentile e disponibile, ma potrebbe comportarsi del tutto diversamente.
Gli evocatori li cercano perchè si dice che possa liberare il potenziale delle altre creature.

IdoliModifica

Idoli creati dagli umani per pregare gli dei che hanno assunto vita propria.
Si pensava che esistesse solo nelle favole di Elgaia ma dopo l'apertura del varco di Lucius si ebbe conferma della loro esistenza.
Gli idoli sono stati ritrovati in antiche rovine e sono molto aggressivi,hanno attaccato il loro scopritore,ferendolo talvolta gravemente.
Gli idoli però sono ambiti da molti evocatori per il suo potere di risvegliare un misterioso potere dormiente.

TotemModifica

Creati dagli dèi, simboleggia il potere degli elementi.
Il totem di fuoco appare con una colonna di fuoco, e brucia fino a quando intorno a sé resta solo cenere. Temuto e adorato, è considerato un messaggero degli dèi e si crede che esista da prima che il mondo fosse distrutto.
Il totem d'acqua comparve insieme all’ira degli dèi, portando con sé catastrofiche inondazioni; inoltre è stato avvistato alcune volte a Grand Gaia. Intorno al suo enorme corpo cadono sempre piogge torrenziali.
Il totem della terra è il messaggero divino che ha dato la vita a Alenu e Altro. Ovunque appaia, anche in una città affollata, compare una rigogliosa foresta.
Il totem del tuono compare tra i fulmini ogni volta che un dio emette il proprio giudizio sul mondo. La gente di Elgaia credeva che fosse solo una leggenda, finché non apparve ad alcuni uomini quando il Varco di Lucius fu aperto.
Il totem della luce ha delle ali che brillano di sette colori. Si dice che esso sia un presagio che compare durante le aurore. Il totem della luce è l’esecutore degli dèi: non emette il giudizio, ma compare dopo che la sentenza è stata pronunciata.
Il totem di tenebre è talmente forte che gli stessi dèi che lo avevano creato hanno dovuto imprigionarlo. La sua comparsa getta il mondo nell’oscurità e le creature delle tenebre iniziano a invaderlo.
Infine il totem miracoloso appresenta tutti gli elementi. Secondo la tradizione, questo totem conteneva un grande potere; la presenza di tutti e sei gli elementi portò molta gente a considerarlo sacro e ad adorarlo come un dio.
Si dice che questi totem conferiscano al possessore la potenza di un dio.

Dei MechaModifica

Le incarnazioni ultraterrene dei poteri elementali. La leggenda vuole che questi esseri siano fondamentali per imparare i segreti di un potere superiore a quello degli dèi. Creatura nata dall'agglomerazione deei sei elementi che costituiscono le fondamenta di Grand Gaia, con lo scopo di rendere gli dèi ancora più potenti. Però, non riuscendo a controllare gli Dèi mecha, i loro creatori decisero di distruggerli tutti. Non vi riuscirono, e i mecha vennero sigillati per prevenire ogni contatto con il mondo... almeno fino ad oggi. Chi controlla il potere di un Dio mecha può sfruttare l'illimitata potenza della natura. Vi sono nonostante tutto varie credenze circa gli dei mecha, riguardo ai motivi che portarono le divinità a sterminarli o sigillarli, così come credenze religiose legate alla natura e ai sei elementi. Si dice che:

  • quando il fuoco consuma completamente un essere, la sua anima passa in una dimensione superiore dell'esistenza, incarnandosi forse in un dio mecha.
  • l'acqua che gli dei raccolsero per creare i mecha era purissima, ciononostante, essa cominciò a esondare causando morte e distruzione. Pensavano che se l'acqua avesse travolto un'anima impura, l'avrebbe mondata e sublimata.
  • Alcune piante manipolate dagli dei diventarono senzienti e cominciarono a seminare distruzione. La loro forza era incontrollabile, e finirono col distruggere perfino se stesse. Oggi la terra è rifugio di tantissime forme di vita, e permette alle loro anime di sublimarsi e passare a un piano superiore di esistenza.
  • Dopo essere stato accumulato e ingabbiato da esseri che volevano evolvere, il tuono divenne senziente e diede vita a un Dio mecha ribelle. I suoi creatori decisero di distruggere gli Dèi mecha del tuono a cui avevano dato vita, riuscendovi solo parzialmente. Oggi si dice che il tuono sia in grado di purificare e sublimare le anime affinché passino ad un piano superiore di esistenza.
  • La luce trattata dalle divinità di un altro mondo si rivelò troppo forte e ironicamente diventò un catalizzatore della distruzione a venire: una minaccia che andava arginata. Oggi la luce aiuta a purificare l'anima dall'infelicità prima di sublimarla su un piano superiore.
  • In un altro mondo venne condotto un esperimento per creare un enorme agglomerato di oscurità. Nel tentativo di condensare il potere oscuro in livelli negativi, dal nulla comparvero delle creature. L'esperimento venne considerato un fallimento e le creature rimandate nel vuoto da cui erano venute. Oggi l'oscurità ha il potere di donare riposo a ogni cosa, permettendo alle anime che hanno conservato il loro potere di sublimare su un piano superiore.

YmytasModifica

  • YmytasVai a Ymytas
  • Ymytas AlatoVai a Ymytas alato
  • Ymytas DragoVai a Ymytas drago
  • Ymytas MetallicoVai a Ymytas metallo

Questo mostro imita un forziere.
È potentissimo, cerca sempre qualcosa da mettere nello stomaco ed è molto pericoloso.
Gli Evocatori devono tenere alta la guardia quando uno di questi esseri è nelle vicinanze.
Di solito gli Ymytas usano le loro doti di imitatori per attirare i viandanti, ma gli esemplari più aggressivi li affrontano apertamente.
Si ritiene che gli Ymytas si trasformino in Ymytas piumati dopo aver fatto indigestione di oggetti inanimati e creature viventi.
Non si sa come faccia a nascondere le sue ali quando assume l’aspetto di un baule.
Un'altra variante è l'Ymytas metallo,apparentemente costituita da mostri di metallo che si sarebbero nascosti nel forziere per sfuggire ai propri nemici e che si sarebbero poi fusi tra loro ed evoluti, determinati a vendicarsi.
Infine vi sono gli Ymytas drago,il cui suo nome deriva dalla somiglianza del suo interno a un drago.
È molto raro, e i pochi avvistamenti non sono mai stati confermati; ma anche se un Evocatore dovesse trovarne uno, deve essere pronto a morire, dato che è molto più potente degli altri Ymytas.

EsclusiviModifica

  • Idolo Nordico
  • Idolo dello SpecchioVai a Idolo specchio magico
  • Idolo NatalizioVai a Idolo di Natale
  • Idolo d'AmoreVai a Idolo d'amore
  • Bulbo MiracolosoVai a Bulbo miracoloso

Idolo Nordico

Gli adoratori degli dèi di Valhalla hanno magicamente riportato in vita questo idolo attraverso la preghiera.
La sua esistenza non è stata tuttora confermata, ma gli storici ci dicono che può essere correlata alla ricomparsa di alcuni eroi leggendari del passato.

Idolo specchio magico

Originario del Mondo Riflesso, questo strano idolo riflette l'anima e i poteri nascosti di coloro che osano guardarvi dentro.
Si dice che soltanto i prescelti siano in grado di vedere il proprio riflesso attraverso il suo vetro opaco, una visione che li cambierà per sempre...

Idolo di Natale

Un unico idolo specchio magico che Babbo Natale trovò per caso coperto di neve sui monti vicino alla sua casa. Pare che vi sia inciso un curioso messaggio: "Grazie Babbo per il tuo lavoro! Per una volta, anche tu avrai un regalo di Natale!".

Idolo d'Amore

Per diffondere l'Amore a Grand Gaia, con l'aiuto di Sergio... Don Juan Sergio! Madamina! Il catalogo è questo!

Bulbo Miracoloso

Piante che, avendo resistito alla collera divina, racchiudono ora il potere di fuoco, acqua, terra, tuono, luce e tenebre, il che permette loro di assumere una brillante tonalità che richiama i colori dell'arcobaleno.
Sono piuttosto difficili da rinvenire sulla terra, mentre pare che crescano in pianure ultraterrene grazie alle loro proprietà elementali. https://www.youtube.com/watch?v=INF9r5jju0A

Tutti gli elementi (74)